Pubblicità

Starbucks, la maggiore catena di caffetterie al mondo, ora permette ai propri clienti di tracciare la provenienza del caffè con la soluzione blockchain di Microsoft. I consumatori potranno scannerizzare dei codici sulle tazze per scoprire l’origine del prodotto.

Sono state fornite poche informazioni sulla nuova soluzione a parte che si basa su blockchain. Microsoft è uno dei principali provider di piattaforme blockchain-as-a-service, anche se la soluzione Food Trust di IBM è più nota nell’ambiente.

Il trend del tracciamento alimentare blockchain potrebbe crescere rapidamente, anche a fronte della crescente attenzione dei consumatori per la sostenibilità dei beni che acquistano.