La tedesca Tchibo sbarca negli Stati Uniti e punta a diventare leader del caffè gourmet

Il caffè dei tedeschi alla conquista del mercato americano: Tchibo, il più popolare marchio di caffè della Germania, annuncia lo sbarco nel mercato Usa. Si comincia dall’America profonda, quella del Midwest. L’accordo di distribuzione con Rainmaker Food Solutions porterà il brand in 8 stati: Illinois, Indiana, Iowa, Ohio, Michigan, Minnesota, Missouri e Wisconsin. Un’operazione orchestrata dal ceo Thomas Linemayr, che per oltre 15 anni è stato a capo della divisione statunitense di Lindt & Sprungli, portando il noto marchio elvetico del cioccolato al terzo posto nel mercato di oltreoceano in termini di vendite.

 

Tchibo venne fondata ad Amburgo alla fine degli anni quaranta da Carl Tchilinghiryan e Max Herz. Nell’arco dei decenni successivi ha diversificato le proprie attività in vari campi, sebbene il caffè rimanga tuttora il suo core business.

Peculiare il sistema di commercializzazione, soprattutto in patria. L’azienda dispone di negozi propri e in franchising e di corner dedicati in negozi e supermercati, dove propone, oltre al caffè, vari generi di prodotti in promozione: dagli articoli sportivi ai casalinghi.