Pubblicità

Viene da Panama e ha battuto ogni record di prezzo: il caffè Geisha, o Gesha, è ufficialmente il caffè più costoso al mondo. Un traguardo stabilito dopo esser stato venduto a 803 dollari la libbra all’asta. Per fare meglio un confronto, equivarrebbero a circa 1560 euro al chilo. Naturalmente stiamo parlando di caffè verde all’asta, quindi da trasportare e processare. Facciamo 3.000 euro al chilo tostato?

 

Comunque pochi giorni fa un sacco da 100 libbre del caffè Geisha o Gesha è stato quindi venduto all’asta per 80.300 dollari. Almeno è quanto riporta il New Worlder, battendo il precedente caffè della stessa tipologia, più costoso di oltre 200 dollari al chilo.

Questo tipo di caffè è originario dell’Etiopia. Venerato e apprezzato per le sue note floreali e fruttate. Cresce in terreno vulcanico nella provincia di Chiriquí ed è stata acquistata dalla società Black Gold Coffee Co. di Taiwan.
Durante l’asta, che per la sua importanza ha attirato compratori da tutto il mondo, sono stati offerti 49 diversi lotti di caffè panamense.

 

In proposito abbiamo interpellato Paolo Scimone, guru della materia. “Ho saputo di questi prezzi particolari. Tuttavia posso dire che lotti da competizione vanno dai 250 ai 600 euro al chilo, dipende dalla provenienza. Un prezzo non propriamente popolare. Ma che ci sta per l’uso in gara. E poi, perché no, per una prova speciale sia al bar sia a casa. Io lo consiglio. Un euro e 7 oppure 4 euro non sono una cifra proibitiva per una tazzina super come poche altre. Certo, non per farci la colazione tutte le mattine…”