Caffè al vetro o in tazzina?

Ormai sentiamo (e diciamo) sempre più spesso al bar “un espresso al vetro, grazie”. Ma quali sono le ragioni che ci spingono a preferirlo al classico caffè in tazzina?

Se amate il caffè in tutte le sue sfumature allora dovete proprio scegliere il caffè al vetro, perché anche l’occhio vuole la sua parte, e il caffè non fa eccezioni. La trasparenza di questo tipo di bicchierini in vetro esalta molto meglio delle tazzine in porcellana l’eleganza del color nocciola dell’espresso italiano.

 

 

Così da poterne ammirare tutte le sfumature con gli occhi, prima che con le papille gustative! Ma questa scelta presenta anche un lato negativo: il vetro, infatti, ha una minore capacità di isolamento termico, e quindi non riesce a mantenere caldo il caffè per molto tempo.

Secondo gli amanti del caffè al vetro, la forma affusolata del bicchiere permette la formazione di una cremina più alta e compatta, in grado di preservare al meglio tutte le proprietà organolettiche dell’espresso italiano. Il sottile bordo di vetro dell’apposito bicchierino stretto e alto offrirebbe poi una sensazione piacevole e delicata al contatto con le labbra.