Nestlé fa scorta di caffè brasiliano!

Nonostante l’effetto della pandemia abbia fermato i consumi ai ristoranti e negli hotel, il consumo domestico non ha conosciuto crisi, anzi: Nestlé sta facendo addirittura scorte dal Brasile, per soddisfare la continua domanda dei consumatori della bevanda in casa propria. Il 2020, incredibilmente sembra esser una buona annata per la compagnia svizzera: a confermarlo è lo stesso capo delle operazioni brasiliane, Marcelo Melchior, in un’intervista all’agenzia di stampa Bloomberg.

 

 

Il top seller in Brasile attraverso la vendita di capsule e caffè solubile resta Nespresso e Dolce Gusto, che hanno registrato un salto in avanti notevole negli acquisti domestici.

“Le persone portano a casa il piacere che solitamente sperimentavano in una caffetteria” ha detto Melchior. Un comportamento che si è esteso anche alla cucina dentro la propria cucina in alternativa al ristorante.