Nuova vita ai fondi di caffè!

Di Antonio Astuto – Corso Gastronomo Fondazione ITS agroalimentare Piemonte

 

Molto spesso i fondi di caffè vengono gettati via, ma la verità è che questi scarti hanno ancora molto da offrire.
Uno degli studi più interessanti avvenuti su questi materiali di scarto sono dei filtri che eliminavano i metalli pesanti dalle acque.
Tolto gli usi in prototipi scientifici come il filtro, i fondi di caffè hanno un grande utilizzo anche all’interno della casa, i fondi di caffe sono degli ottimi alleati in molte attività casalinghe, sotto riportato troverete alcuni esempi:

  • Utilizzare i fondi di caffè come abrasivo per la pulizia dello sporco ostinato e lo scrostamento di tutto il pentolame presente in casa.

 

  • Utilizzare i fondi di caffè come cattura odori all’interno dei frigoriferi, asciugare il fondo di caffe porlo in una ciottola e adagiarlo all’interno del frigorifero, tale processo dovrebbe eliminare i cattivi odori.
  • Utilizzare i fondi di caffè come “sapone” per eliminare gli odori forti come pesce aglio cipolla ecc..
  • Utilizzare i fondi di caffè come pasta per la cura dei mobili, miscelare acqua e fondi di caffe fino ad ottenere un composto morbido e cremoso, spazzolare con un pennello sui graffi presenti nel mobile.
  • Utilizzare i fondi di caffè per tingere i tessuti 60 / 80 g di fondi di caffe per 100 g di tessuto.
  • Fondi di caffè come fertilizzante e pesticida, i fondi di caffe hanno la tendenza ad allontanare insetti e lumache ma allo stesso tempo forniscono al terreno ferro potassio azoto e magnesio.
  • I fondi di caffe sono molto utilizzati anche nella cosmesi naturale a partire dalle maschere per viso e capelli fino a gli scrub per la pelle.

 

 

L’utilizzo che più è interessante per quanto riguarda i fondi di caffe è lo studio di un micologo cinse che circa 25 anni fa ha intrapreso uno studio su la produzione di funghi in casa con la coltivazione di micelio all’interno di fondi di caffe.
I funghi più coltivati sono i pleurotus e gli shitake molto presenti nella cucina orientale.
Questa scoperta è arrivata anche fino a noi e penso sia un ottimo riutilizzo di uno scarto organico perché oltre a produrre un prodotto commestibile da un prodotto esausto dona la soddisfazione di prodursi i funghi in casa .
Il micelio esausto a fine produzione è ottimo come concime per le piante.